Invocare gli spiriti

Tecniche ed invocazioni magiche per invocare uno spirito buono

E' di prassi, nel linguaggio discorsivo, confondere i termini "invocazione" ed "evocazione", allo scopo di identificare l'atto di invocare gli spiriti. Data per assodata la differenza illustrata alla pagina su come evocare gli spiriti, è opportuno elencare i contesti nei quali ha senso parlare di invocazione magica o spiritica.

Significato di invocare

L'invocazione non prevede MAI la manifestazione diretta dell'entità specifica. Quest'ultima, pertanto, può essere invocata mediante suppliche, orazioni o preghiere, ma non consente in alcun modo di interagire con essa, non essendo stato creato un canale medianico atto a consentire una sua espressione diretta. Quelle che vengono comunemente identificate come "frasi per invocare gli spiriti", di conseguenza, altro non sono che implorazioni rivolte ad un'entità ben precisa e recanti richieste altrettanto chiare.

Invocazione di demoni e spiriti infernali

In merito a quanto appena esposto, si ricorda che esistono innumerevoli riti per invocare gli spiriti e che tali pratiche interessano tanto entità positive, quanto entità demoniache. Ciò che viene normalmente eseguito da un esponente religioso durante una celebrazione eucaristica costituisce un rituale a tutti gli effetti e prevede l'invocazione dell'Onnipotente, oltre che di santi ed angeli con l'obiettivo di ottenerne la benevolenza. E' fuor di dubbio, tuttavia, che le invocazioni magiche possano essere rivolte anche a Satana ed alle forze del male, non da ultimo nel corso di una messa nera o altri rituali di stampo demoniaco.

Entità positive angeliche

Come scacciare il demonio invocando gli spiriti buoni Preghiere agli angeli e altri spiriti benevoli

Preghiere e orazioni

Non si commetta l'errore di associare l'utilizzo della celebre tavoletta Oui-ja all'atto di invocare gli spiriti: detto utilizzo rappresenta un'evocazione a tutti gli effetti, intervenendo lo spirito chiamato in causa con il movimento di un oggetto che sposta da un lato all'altro della tavola. Si presti estrema attenzione, quindi, ad avventurarsi in pratiche ritenute innocue e recanti, al contrario, elevato rischio di imbattersi in spiriti demoniaci o, nel peggiore dei casi, in possessioni di uno o più membri appartenenti alla seduta in corso.

Angeli come invocarli

Parlando di possessioni demoniache, è utile accennare al fatto che le invocazioni magiche trovano ampio utilizzo anche negli esorcismi che, lo si tenga bene a mente, devono essere effettuati unicamente da preti esotercisti riconosciuti dalla Santa Sede. Non esistono esorcisti laici, nè operatori esoterici in grado di adoperarsi in tale pratica. Anche l'esorcismo, al pari di qualsiasi altra invocazione, consiste in una serie di riti, parole e formule magiche dedite ad estirpare una o più entità demoniache che hanno preso possesso del corpo di un individuo.

Riti e frasi per rivolgersi a uno spirito

La presenza in grande quantità di trattati su come si invocano gli spiriti, nonchè di documentazione su come "chiamare" gli spiriti buoni con l'ausilio di antiche formule e rituali, ha instillato la convinzione che le invocazioni magiche siano alla portata di chiunque e che sia sufficiente dotarsi di uno pseudo-rituale per sostituirsi alla figura dell'operatore esoterico. La pratica del "fai da te" è sicuramente motivo di stimolo e curiosità, ma può costituire una pericolosa arma a doppio taglio nel caso in cui il soggetto, nella convinzione di praticare invocazioni angeliche, si ritrovi invece ad invocare uno spirito demoniaco mediante un rituale effettuato con colpevole superficialità ed inesistente conoscenza della disciplina esoterica.

Formule per effettuare esorcismi