Come evocare uno spirito: evocazione o invocazione ?

Come evocare uno spirito

Sebbene esistano differenti tecniche su come evocare uno spirito e stabilire un contatto con entità spirituali, i metodi più diffusi di comunicazione con gli spiriti sono soltanto due: l’evocazione e l’invocazione. La differenza che intercorre tra queste ultime non consiste nell’entità chiamata in causa, bensì in dove essa si manifesta.

Invocazione o evocazione

L’evocazione prevede che lo spirito agisca al di fuori dell’operatore e contempla il richiamo ad entità maligne o demoniache (mediante pratiche ritualistiche da Athos MAI adottate), nonchè entità benigne o angeliche. Non è previsto, inoltre, alcun legame o contatto diretto tra operatore ed entità evocata. L’invocazione, d’altro canto, prevede il richiamo ad entità spirituali ben precise (spiriti di defunti, santi ed angeli) e può comportare, dipendentemente dalla tecnica utilizzata, che lo spirito prenda temporaneamente possesso del corpo del Medium mediante il cosiddetto stato di trance.

Come evocare uno spirito con la scrittura automatica

Un ulteriore metodo di evocazione spiritica risiede nella scrittura automatica, conosciuta anche come scrittura medianica o telescrittura, da Athos praticata unicamente in casi specifici. La scrittura automatica rappresenta un tentativo di mettersi in contatto con uno spirito guida o un defunto caro al consultante, con l’obiettivo di ricevere comunicazioni affettive o consigli utili sul futuro. La riuscita di tale pratica, è opportuno sottolinearlo, è a totale discrezione dell’entità evocata e della sua volontà / possibilità di manifestarsi o meno per rispondere ai quesiti posti dal Medium.

CONTATTA ORA ATHOS
(tel. +39 02 45075380)

Trattamento dei dati personali in conformità al REG. UE 2016/679. Privacy | Termini e Condizioni

Accetto