Legamenti d’amore su fotografia

Il presente articolo non si pone l’obiettivo di illustrare la finalità dei legamenti d’amore, già ampiamente trattata nella relativa pagina raggiungibile dal menu principale. Verranno esposte, per contro, alcune considerazioni in merito ai legamenti d’amore su fotografia e alla loro reale esistenza ed efficacia.

Questi ultimi costituiscono, con ogni probabilità, la tipologia di legamenti più nota in assoluto, essendo regolarmente adottati da operatori esoterici (o presunti tali) e cultori principianti che si dilettano nella sciagurata pratica del “fai da te”. La realizzazione di un legamento d’amore su fotografia prevede l’impiego di due fotografie, rispettivamente del richiedente e del soggetto da legare. Parlando di FOTOGRAFIA, tuttavia, è d’obbligo smentire fermamente l’attendibilità di una tra le teorie più ricorrenti nella tradizione esoterica: la fotografia, nell’esecuzione di un rituale quale il legamento d’amore, NON riveste alcun ruolo essenziale e NON contribuisce alla riuscita dello stesso. Disporre una rappresentazione grafica dei soggetti conferisce indubbio fascino alla ritualistica in essere, ciononostante rimane un atto fine a sè stesso poichè privo dell’elemento cardine su cui un intervento esoterico si deve basare: i dati anagrafici.

Si consideri attentamente che sono il nome, cognome e data di nascita (e nient’altro) ad identificare una persona specifica in luogo di un trattamento esoterico intrapreso, anche nel caso dei cosiddetti legamenti d’amore su fotografia. La richiesta di una foto, dunque, costituisce presupposto utile per identificare nell’immediato l’operatore che non possiede adeguate competenze e che, conseguentemente, non è in grado di ambire ad un esito ottimale dell’intervento. Un Medium autentico qual è Athos non richiede MAI alcuna fotografia in quanto totalmente inutile allo svolgimento delle vere ritualistiche in ambito medianico, le uniche con reali potenzialità di riuscita poichè basate su canalizzazioni energetiche effettive.

Non si dimentichi, inoltre, che un vasto numero di operatori pretende, in luogo di un legamento d’amore su fotografia e non solo, l’invio di una foto quale condizione essenziale per stabilire una qualsivoglia forma di rapporto professionale: il punto n.5 della pagina relativa a come evitare le truffe chiarisce, in proposito, il rischio di imbattersi in futuri ricatti provenienti dall’operatore di turno, spesso in luogo di richieste di denaro supplementari e non previste nel preventivo iniziale, nonchè di proposte a sfondo sessuale ovviamente rifiutate dall’assistito. Il panorama esoterico, è bene ricordarlo una volta di più, brulica di impostori che si avvalgono della buona fede di chi si rivolge loro per estorcere somme economiche o altro tipo di prestazioni, pena la minaccia di ritorsioni in magia nera o divulgazione dei propri dati a terze persone. Qualsiasi soggetto che si fregi di praticare legamenti d’amore su fotografia, pertanto, va accuratamente evitato.

CONTATTA ORA ATHOS
(tel. +39 02 45075380)

Trattamento dei dati personali in conformità al REG. UE 2016/679. Privacy | Termini e Condizioni

Accetto