Legamento d’amore di Santa Marta dominadora, fattura di Santa Marta

Il legamento d’amore di Santa Marta dominadora (detto anche “fattura di Santa Marta”, “rito di Santa Marta”, “novena di Santa Marta” o “preghiera a Santa Marta”) appartiene, al pari del legamento di Sant’Elena, alla celebre santeria cubana. Considerata la sua diffusione capillare e la frivolezza con cui viene spesso eseguito, è quanto mai opportuno evidenziarne l’accezione negativa e le ripercussioni che ne derivano.

L’attributo “dominadora” indica che la pratica ritualistica in oggetto presenta un’impronta coercitiva, essendo il legamento di Santa Marta eseguito per piegare la volontà di un soggetto ribelle, condizionandone l’indole e alterandone profondamente la personalità. Ciò che l’utente, spesso, ignora è il fatto che la fattura di Santa Marta non fa riferimento ad una Santa cristiana, bensì ad un’entità venerata nel culto cubano: a dispetto di quanto il nome possa indurre a pensare, pertanto, il rito di Santa Marta prevede il ricorso alla magia nera con tutte le conseguenze del caso.

Il legamento d’amore di Santa Marta consiste in una novena, ovvero una procedura che contempla un’orazione specifica da recitarsi per nove giorni di seguito, nella quale figura la richiesta alla Santa di sottomettere al volere del richiedente un soggetto ben preciso e identificato mediante i relativi dati anagrafici. Come già ribadito in precedenti articoli, QUALSIASI ritualistica a carattere impositivo appartiene alla magia nera e la fattura di Santa Marta non fa eccezione in tal senso. Non a caso, l’inizio della stessa recita “oh spirito dominante…” e denota inequivocabilmente una finalità di sottomissione totale della persona destinataria, la quale andrà incontro (secondo quanto contenuto nel testo dell’orazione) a sofferenze atroci in assenza del soggetto richiedente.

Lascia allibiti, alla luce di quanto appena esposto, la superficialità con cui il legamento di Santa Marta (che non funziona comunque in buona parte dei casi) venga eseguito anche nelle classiche procedure “fai da te”, ignorando il fatto che avventurarsi in una qualsivoglia pratica esoterica richiede competenze specifiche che nulla hanno in comune con un foglietto di istruzioni e qualche candela da accendere. Sono molti i soggetti che, convinti di aver concluso l’affare della vita evitando di affidarsi ad un operatore professionista, ritengono (a torto) di improvvisarsi ritualisti grazie ad un kit acquistato per corrispondenza in un negozio esoterico o, peggio ancora, ad un’accozzaglia di stravaganti suggerimenti letti in qualche forum online. Non si può che sorridere alla convinzione di tali individui, i quali, per inciso, mai si sostituirebbero ad un chirurgo in sala operatoria o ad un avvocato in tribunale: il motivo in base al quale ritengano di sostituirsi serenamente all’operatore esoterico rimane un mistero ma, in tutta franchezza, non è nell’interesse dello scrivente appurarne le ragioni.

Non ci si lamenti, in seguito, dei tremendi contraccolpi e dei ritorni energetici devastanti che la fattura di Santa Marta può comportare, al pari di ogni altro intervento appartenente alla magia nera. Non ci si lamenti della presunzione che ha indotto a sottovalutare l’invocazione di forze negative che, anche nel caso di raggiungimento dell’obiettivo prefissato, comportano uno scotto considerevole da pagare. Si tenga presente, inoltre, che gli effetti nocivi di una ritualistica quale il legamento di Santa Marta (anche se non dovesse funzionare) non sempre possono essere annullati e che, nei contesti più estremi, è inutile a quel punto interpellare un operatore professionista per rimediare al danno commesso.

Anche nel caso del legamento d’amore di Santa Marta, vale la stessa considerazione relativa al legamento di Sant’Elena: non si comprende il senso di legare qualcuno contro la sua volontà, per il semplice sfizio di vederlo sottomesso al proprio volere o per la frustrazione di non poterlo avere tutto per sè. Un rapporto sentimentale, come suggerisce il termine stesso, deve per l’appunto essere imperniato sul sentimento e non su una forzatura che è stretta parente di egosimo o vendetta personale. Athos realizza legamenti d’amore basati su procedure totalmente positive che, contrariamente alla fattura di Santa Marta, sospingono naturalmente un soggetto ad avvicinarsi alla persona che ne ha avanzato richiesta: è sufficiente prendere coscienza della sostanziale differenza tra le due tipologie di pratiche ritualistiche ed agire di conseguenza.

CONTATTA ORA ATHOS
(tel. +39 02 45075380)

Trattamento dei dati personali in conformità al REG. UE 2016/679. Privacy | Termini e Condizioni

Accetto