Legamento d’amore di Santa Sara

Il legamento d’amore di Santa Sara (conosciuto anche con i nomi di “rito di Santa Sara Kali”, “rituale del nodo d’amore di Santa Sara Kali”, “preghiera a Santa Sara Kali” e “scongiuro a Santa Sara Kali”) costituisce un tipo di legamento d’amore meno noto di altri rituali analoghi e parimenti inutile per i motivi esposti nel seguito.

Il rito di Santa Sara Kali NON è basato sul culto di una santa cristiana, bensì su quello di una santa venerata dalla comunità gitana dei Rom presso la cittadina francese di Saintes-Maries-de-la-Mer. Una prima leggenda narra di una serva nera di Maria Salomè e Maria Iosè, presenti presso la croce di Gesù e adorate nella città sopra citata, allorchè un’ulteriore leggenda racconta di una donna pagana di elevato ceto sociale convertitasi alla religione di Abramo: l’appellativo di “Santa”, in entrambi i casi, appare comunque fuori luogo, non essendo la stessa riconosciuta come tale da nessuna delle principali religioni.

Definito da alcune fonti un rito di magia popolare sudamericana, il legamento di Santa Sara o preghiera a Santa Sara Kali pare affondi le proprie radici nella divinità indiana Kali e ciò troverebbe conferma anche nella presunta origine indiana delle comunità Rom che giunsero in Francia nel IX secolo. Secondo altre teorie, tuttavia, i Rom presenterebbero un’origine ebraica antecedente al periodo della loro migrazione indiana e, pertanto, il rito di Santa Sara simboleggerebbe una manifestazione sincretistica e cristianizzata della dea Kali con elementi ancestrali ebraici e non indiani.

A prescindere dalle origini del rituale del nodo d’amore di Santa Sara Kali, tale pseudo-ritualistica non possiede alcuna efficacia pratica e non consente di produrre il riavvicinamento della persona amata, trattandosi di magia popolare che risente di racconti tramandati nei secoli e non di una procedura esoterica autentica in grado di sortire esiti concreti. La tradizione vuole che il legamento d’amore di Santa Sara contempli l’utilizzo di una corda di canapa, sulla quale vanno realizzati nove nodi (da cui, probabilmente, l’accezione di “novena”), e la recita di un’orazione o scongiuro (da cui il nome “scongiuro di Santa Sara Kali”) nella giornata di Venerdì ed in luna crescente.

Chiunque sia alla ricerca di un legamento d’amore potente, vero e che funzioni davvero, dunque, è bene eviti qualsiasi ricorso al legamento d’amore di Santa Sara e consideri seriamente di affidarsi ad un percorso ritualistico eseguito in ambito medianico: l’unica metodologia operativa che consenta di aspirare a risultati reali e permanenti, essendo focalizzata sull’interazione diretta con entità angeliche ai livelli più elevati. Il rito di Santa Sara Kali rappresenta un semplice gioco e nulla più, non rientrando a nessun titolo nelle pratiche ritualistiche effettive e producendo, come unico risvolto, la perdita di tempo fondamentale ai fini di un ritorno d’amore: affidarsi a tali procedure “fai da te”, è opportuno ribadirlo, è la scelta meno indicata laddove si renda necessario risolvere un problema di qualsivoglia natura.

CONTATTA ORA ATHOS
(tel. +39 02 45075380)

Trattamento dei dati personali in conformità al REG. UE 2016/679. Privacy | Termini e Condizioni

Accetto