Magia bianca come funziona e a cosa serve

Magia bianca: la magia benefica

La magia cosiddetta “bianca” rappresenta, nella terminologia esoterica, la magia buona o positiva; tale accezione deriva dalla contrapposizione con la magia cosiddetta “nera”, nonchè dal fatto che al colore bianco è generalmente associato il concetto di purezza. Per magia bianca, dunque, si intende quel corpus di rituali ed invocazioni intesi a produrre effetti positivi a beneficio dell’oggetto (persona, attività o cosa) destinatario della ritualistica.

Come funziona la magia bianca

Nonostante sia tendenza comune supporre che la magia bianca si concretizzi necessariamente in oggetti fisici – talismani, amuleti o, semplicemente, portafortuna – è d’obbligo precisare che le stesse facoltà extra-sensoriali di cui un Medium si avvale per forgiare tali oggetti (utilizzati in situazioni ben precise) consentono, al tempo stesso, l’esecuzione di rituali ed invocazioni non necessariamente vincolati alla realizzazione di un elemento materiale. Dette facoltà consentono un’interazione efficace e reale con entità angeliche ai livelli più elevati: forze spirituali positive e benefiche alle quali possono essere conferiti nomi diversi e che appartengono alla dimensione invisibile del cosmo.

A cosa serve

La magia bianca ha funzione di primaria importanza nel proteggere da attacchi energetici esterni e costituisce l’unica pratica ritualistica in grado di neutralizzare la magia nera e i rituali negativi annessi, quali la fattura e il malocchio. Essa, inoltre, presenta caratteristiche propiziatorie favorendo il successo in amore, affari, vita familiare ed altri contesti specifici.

CONTATTA ORA ATHOS
(tel. +39 02 45075380)

Trattamento dei dati personali in conformità al REG. UE 2016/679. Privacy | Termini e Condizioni

Accetto