Il malocchio: come individuarlo e riconoscerlo

I timori di essere affetti da malocchio, come individuarlo e riconoscerlo, nonchè identificarne i sintomi e rimuoverlo, rappresentano ormai una costante nelle richieste di consulenza inoltrate dagli assistiti. Nel seguito, pertanto, si illustrerà come si fa a vedere se una persona ha il malocchio, come accorgersi di avere il malocchio, come uscire da un malocchio e come toglierlo qualora se ne risulti colpiti.

I sintomi del malocchio che consentono di individuarlo e riconoscerlo con ragionevole precisione consistono principalmente in:

  • Svogliatezza abnorme ed estesa a più settori (amore, lavoro, studio, ecc.)
  • Infortuni e/o incidenti di dubbia casualità
  • Impossibilità a condurre in porto obiettivi di qualsiasi tipo
  • Difficoltà nel concretizzare incontri sentimentali o dare continuità e stabilità ad una relazione in essere
  • Isolamento progressivo dal mondo esterno e perdita delle amicizie
  • Incapacità di reazione anche in problematiche di lieve entità

Esistono, in ambito esoterico, strumenti adeguati per stabilire se si è stati colpiti da un malocchio, nonchè procedure specifiche per rimuoverlo definitivamente. Queste ultime NON consistono in invocazioni o preghiere per togliere il malocchio, nè in rimedi di magia popolare quali l’olio nell’acqua, bensì in potenti ritualistiche in magia bianca allo scopo di annullare ogni influsso negativo e ripristinare, nel soggetto interessato, un corretto equilibrio energetico. E’ fondamentale, tuttavia, individuare e riconoscere tempestivamente i sintomi del malocchio al fine di intervenire con le giuste tempistiche ed evitare che gli effetti scaturiti, nel frattempo, producano conseguenze irreversibili.

Non si sottovaluti il fatto che il malocchio, effettuato in maniera volontaria o inconsapevole, costituisce comunque un maleficio e va affrontato in quanto tale. Illudersi che il malocchio torni indietro, ovvero si rifletta automaticamente sul soggetto dal quale ha avuto origine, è speranza vana e non consente una celerità di intervento ESSENZIALE nell’identificare il corretto approccio ritualistico.

Si tralascino, inoltre, i cosiddetti rimedi “fai da te”, derivanti da tradizioni paesane, che nulla hanno in comune con le vere ed efficaci pratiche esoteriche atte a debellare il maleficio in questione. Preghiere per liberare dal malocchio, procedure con gocce d’olio fatte cadere nell’acqua e quant’altro sono totalmente improduttive, al pari di presunte formule reperibili online e rese disponibili da non meglio precisati personaggi.

Individuare e riconoscere i segni del malocchio è di primaria importanza, così come rivolgersi nell’immediato ad un operatore esoterico per debellarlo alla radice. Athos, nella fattispecie, esegue interventi ritualistici in magia bianca volti ad annullare il maleficio subito ed a creare una protezione permanente sul soggetto colpito. In assenza di tale protezione, identificare e togliere il malocchio diverrebbe del tutto inutile, esistendo la possibilità concreta di incorrere nuovamente nel medesimo tipo di maleficio.

CONTATTA ORA ATHOS
(tel. +39 02 45075380)

Trattamento dei dati personali in conformità al REG. UE 2016/679. Privacy | Termini e Condizioni

Accetto