Rituale salomonico dell’arcangelo Anael per l’amore

Il rituale salomonico dell’arcangelo Anael o Haniel appartiene al gruppo di rituali di magia salomonica che, per i motivi addotti nel seguito, devono essere categoricamente evitati. Tali pratiche magiche, da molti erroneamente classificate come procedure positive, prevedono in realtà il ricorso alla magia nera e comportano conseguenze negative a volte irreversibili.

Uno tra i più pericolosi grimori di magia nera, la Clavicula Salomonis, include anche il rituale salomonico dell’arcangelo Anael (altrimenti chiamato “rituale angelico planetario dell’arcangelo Anael” o Haniel): quest’ultimo, malgrado ciò che il nome stesso può far intendere, è basato su evocazioni di entità infernali che nulla hanno in comune con gli effetti benefici della magia attuata da un Medium autentico. Athos è un Medium canalizzatore che opera in stretta sinergia con entità angeliche di altissimo livello, ottenendo risultati di grande rilievo a qualsiasi distanza e nelle situazioni più disparate.

La magia salomonica costituisce il marchio di fabbrica di un gran numero di operatori – o presunti tali – spuntati dal nulla negli ultimi anni, i quali sottolineano la magnificenza di interventi, quali il rituale salomonico dell’arcangelo Anael, senza nemmeno conoscerne la vera natura. E’ grave leggere che i rituali salomonici non causerebbero contraccolpi energetici, essendo gli stessi l’esatto opposto della magia positiva derivante da un contatto medianico con schiere angeliche. Le entità demoniache interessate dalla magia salomonica in generale, oltre che dal rito angelico planetario dell’arcangelo Anael nello specifico, possono condurre a possessioni demoniache da cui è difficilissimo liberarsi, se non attraverso esorcismi lunghi e complessi che non sempre riescono.

Si presti enorme attenzione, pertanto, a chiunque affermi di eseguire il rituale salomonico dell’arcangelo Anael o Haniel per riavvicinare la persona amata o legare a sè qualcuno, al pari di qualsiasi operatore che proponga rituali salomonici di vario tipo. L’unica figura professionale in grado di interagire realmente con entità angeliche è il Medium e non esiste altra categoria di operatori esoterici con facoltà di realizzare quanto sopra. Un nutrito gruppo di assistiti rivoltisi ad Athos negli anni lamenta, in aggiunta a completa assenza di risultati, pesanti ripercussioni energetiche dopo aver interpellato operatori ed operatrici di magia salomonica: non si commetta l’errore di pensare a una semplice coincidenza, in quanto gli effetti della magia nera non consentono di ignorare ciò che un rito salomonico può causare davvero.

CONTATTA ORA ATHOS
(tel. +39 02 45075380)

Trattamento dei dati personali in conformità al REG. UE 2016/679. Privacy | Termini e Condizioni

Accetto