Santeria cubana e riti d’amore

I riti d’amore della santeria cubana costituiscono un insieme di pratiche ritualistiche diffuse in tutto il globo e comprendenti anche i celeberrimi legamenti o fatture d’amore di Sant’Elena e Santa Marta.

La santeria, nata dal sincretismo di elementi appartenenti alla religione cattolica con altri della religione yoruba, è una religione politeista che ingloba mistero, superstizione e magia. Definita “santeria” ad opera degli spagnoli per deridere un’eccessiva devozione, a loro modo di vedere, ai santi da parte degli schiavi africani che l’hanno diffusa a Cuba, tale religione si rifà ad antichi retaggi africani e spagnoli che confondono il sacro ed il profano.

La santeria cubana ed i riti d’amore potenti ad essa associati presentano notevoli similitudini con rituali analoghi del Candomblé brasiliano o del Voodoo haitiano, essendo basati su divinità, dette “orisha”, che in origine furono personalità reali dotate di poteri non comuni e, in seguito, rese sante dai loro discendenti. L’orisha, nei riti della santeria cubana, viene inteso come una forza immateriale non percettibile agli esseri umani, tranne quando prende possesso di uno di essi attraverso cerimonie specifiche.

Si presti attenzione a non confondere riti cubani e santeria cubana con pratiche a carattere meramente folkloristico, essendo l’errore commesso più di frequente da chi si affida a legamenti d’amore o fatture d’amore per far tornare la persona amata o legare qualcuno a sè ad ogni costo. La santeria cubana è pericolosa, nonostante in alcuni forum a tema si insista nell’affermare il contrario e nel consigliare il “fai da te”, soprattutto per quanto concerne il legamento d’amore di Sant’Elena e il rito o legamento d’amore di Santa Marta. I santi evocati in tali rituali NON appartengono alla religione cristiana e presentano accezione negativa, considerato che la loro azione non è benefica e non rispetta il libero arbitrio individuale.

I riti d’amore della santeria cubana sono impositivi e creano, pertanto, una forzatura sulla volontà del soggetto destinatario: il risultato è quello di ottenere l’eventuale ritorno di una persona che, priva di sentimenti e motivazioni, risulta essere vincolata da un’azione esoterica alla quale è obbligata a soggiacere. Oltre a ciò, la santeria cubana (quando funziona) è da ritenersi pericolosa poichè i legamenti d’amore e altri riti d’amore ad essa appartenenti, incentrati sull’evocazione di entità tutt’altro che positive, possono generare ritorni energetici devastanti.

Alla luce di quanto sopra, è quanto mai opportuno evitare qualsiasi ricorso alla santeria cubana per l’amore, orazioni a S.Elena, riti di S.Marta e quant’altro, eseguiti da un operatore o realizzati mediante il “fai da te”. In entrambi i casi, trattasi di pratiche altamente sconsigliate che, nella migliore delle ipotesi, possono restituire un soggetto alla stregua di un automa e, nel caso del richiedente, ripercussioni energetiche tutt’altro che irrilevanti. Lo si consideri molto attentamente, prima di affidarsi a riti d’amore della santeria cubana di cui si ignorano le conseguenze.

CONTATTA ORA ATHOS
(tel. +39 02 45075380)

Trattamento dei dati personali in conformità al REG. UE 2016/679. Privacy | Termini e Condizioni

Accetto